Maschio o femmina?

Ricordo, quando ero ancora una ragazzina, giocavo spesso con le mie amiche in un gioco "figlie - madri".

Immaginai che abbia una figlia. Ho sempre voluto avere una bambina! Passarono gli anni, e ora con le amiche portavamo nelle carrozzelle non le bambole, ma i nostri figli. E con tutto il mio desiderio di avere una femminuccia, è nato un maschietto.

E mi sono incuriosita, da che cosa dipende il sesso del bambino? Dopo aver letto un sacco di letteratura interessante, utile, ho fatto una nuova scoperta in questo settore, che vorrei condividere.

La gente dice che il sesso del bambino dipende dal grado di piacere che deriva, al momento del suo concepimento. Se più piacere ha ottenuto l`uomo, nasce un maschio. Se la donna, una femmina.

Ma la scienza il ruolo di primo piano nel processo di formazione del sesso del futuro bambino ha dato ai rappresentanti del sesso forte, perche` proprio nel corpo maschile maturano i due spermatozoi che contengono i due tipi di X e Y cromosoma. Le femmine sono i proprietari di un solo tipo di cellule germinali - sono le ovocellule, che contengono un solo cromosoma X.

E appunto la fusione tra lo spermatozoo e uovo determina che nascerà un maschio o una femmina. Se l'uovo è fuso con lo spermatozoo che contiene un cromosoma X, nel genotipo del bambino saranno due X cromosomi e, di conseguenza, nascera` una femmina. Se, invece, l'unione è accaduta con lo spermatozoo che contiene il cromosoma Y, nel set avranno i cromosomi Y e X, quindi si aspettera` un maschio.

Gli scienziati giapponesi hanno cercato di influenzare la procreazione. Hanno convenzionalmente diviso lo sperma maschile su due tipi: pesante (contenente un cromosoma X) e leggera (contenente il cromosoma Y). Lo sperma del futuro padre viene centrifugato in laboratorio. Dopo questo processo, i leggeri spermatozoi si trovano nello strato superiore della provetta di sperma e pesanti sul fondo. Ora, al momento dell'inseminazione artificiale, rimane solo a prendere lo sperma dallo strato che corrisponde alla selezione del sesso desiderato del Vostro bambino.

Solo che questo metodo non era destinato a diventare una realtà. Le autorità giapponesi hanno vietato il suo utilizzo, siccome lo vedevano come una minaccia per il futuro della loro nazione. Perche` non è un segreto che molte famiglie in Giappone vogliono avere solo i figli maschi.

Ma non tutto, come si rivela, dipendere solo dai X e Y cromosomi. Se l'uomo, al momento del concepimento del bambino è calmo, felice – sara` una femmina. E se, invece, si sente una specie di irritabilità, ansia, è in uno stato di stress – nasce un maschio. La spiegazione di questa affermazione può essere trovata nello sviluppo evolutivo di tutta la vita sulla Terra. Gli scienziati genetisti hanno osservato che le donne sono portatrici di eredità e gli uomini di variabilità.

Nella natura i maschi influenzano il popolazione e la qualita` della prole e le femmine sulla sua quantita`. Con sufficiente abbondanza di cibo e l`habitat permanente, per lo più nascono le femmine che in futuro provvederanno una crescita quantitativa della prossima generazione. Con le condizioni meteorologiche mutevoli, la mancanza di cibo, nella maggior parte nascono i maschi. In una popolazione di maschi la percentuale di sopravvivenza nel nuovo ambiente è molto basso perché non hanno la capacità di adattarsi. Le femmine hanno una maggiore vitalita e sono molto più veloci di abituarsi in circostanze insolite.

I maschi che sono adattati alle nuove condizioni danno origine a una generazione di individui, a cui il segno di "sopravvivenza" nel nuovo ambiente è stato già fissato a livello genetico. Ed ecco, il miracolo della natura! Nella nuova generazione nascono praticamente solo le femmine.

La maturazione di prevalenza degli spermatozoi pesanti e leggeri controlla la quantità di maschi e femmine nella prole. Se il maschio è in uno stato di tranquillità, nel liquido seminale dominano i cromosomi X. Se, al contrario, egli è inquieto – maturano, per lo più, con Y-cromosomi.

Viene osservato tale nesso: il cambiamento dell`ambiente – lo stress – la predominanza preferenziale dei neonati di sesso maschile – la sopravvivenza del più forte – la scomparsa di stress – la predominanza dei neonati di sesso femminile - il ripristino della popolazione.

Questo metodo può essere applicato agli esseri umani, perché come gli animali siamo soggetti alle leggi dell'evoluzione.

Ma, non importa chi sara` nato - un maschio o una femmina, la cosa più importante è che questa piccola creatura sarebbe stata desiderata e amata da Voi. Dopo tutto, il bambino rende felice non la distinzione di sesso con cui era nato, ma quanto amore gli danno i propri genitori.